Hai mai pensato di trascorrere le tue vacanze nell’isola di Favignana? In questa guida segnaliamo le spiagge migliori, geolocalizzate sulla cartina per aiutarti a orientarti sull’isola. Qui trovi informazioni sulle spiagge di sabbia, con scogli, ciottoli, spiagge attrezzate e cale selvagge, con informazioni utili per ogni tipo di bagnante: famiglie, bambini, sub, amanti dell’avventura. La guida è ricca di consigli e foto per raccontare con le immagini ciò che non può essere spiegato a parole. Buona lettura!

I siti imperdibili per fare il bagno, immersioni, tuffi e gite in barca

Favignana è un piccolo miracolo di bellezza che sorge dal mare. Ed è proprio nel mare che cela i suoi tesori più preziosi. Questa guida di Favignana ha lo scopo di fornire informazioni complete e utili a chi vuole approdare alla nostra isola: un’oasi naturale, un museo a cielo aperto di tradizioni millenarie. Non vi è alcun dubbio: questa terra può essere goduta appieno solo conoscendola e comprendendo la sua gente. Siccome noi favignanesi siamo abituati ad accogliere chi e cosa viene dal mare, eccoci pronti a ospitarvi sulla nostra bellissima isola di Favignana e raccontarvi tutto ciò che dovete sapere, per amarla quanto noi la amiamo.

Insieme faremo certamente buon viaggio.

Leggi la guida di Favignana online oppure scaricala e portala con te

Favignana, la regina delle isole Egadi

Sicilia. A largo della costa occidentale, tra Trapani e Marsala, spuntano dalle acque le isole Egadi. Nonostante le sue dimensioni contenute, questo arcipelago vanta una lunga storia di civiltà, nel bene e nel male: abitato dall’uomo sin dal Paleolitico, campo di battaglia delle Guerre Puniche (241 a.C.), citato nell’Odissea di Omero, florido polo economico del tonno, oggi lussureggiante area marina protetta.

Le isole Egadi sono un’inestimabile eredità ambientale e culturale. Favignana è l’isola maggiore dell’arcipelago, seguita da Levanzo, più a nord, e da Marettimo a nord-ovest. Tutt’attorno, altri isolotti poco più grandi di uno scoglio: Formica, Maraone e altri lembi di terra attorno a Favignana, di cui parleremo più avanti. Le isole fanno parte della provincia di Trapani.

Posiamo finalmente lo sguardo su Favignana. ha una superficie di 19 km² e 33 km di coste frastagliate e irregolari, caratterizzate da suggestive insenature e grotte. Dagli anni ’70 è conosciuta con l’appellativo di “isola a farfalla”, coniato dallo scritture Salvatore Fiume, per la sua conformazione geomorfologica. Al cento il colle di Santa Catertina sembra rappresentare il corpo della farfalla da cui si dispiegano due lembi di terreno che paiono ali. Ma, dopotutto, non occorrono descrizioni fantasiose per far capire quanto sia speciale quest’isola. Entriamo nel vivo della guida di Favignana.

Guida di Favignana per vivere al meglio le spiagge e il mare

Favignana è speciale perché giace nel Mediterraneo come un tesoro che viene custodito con gelosia. Non può certo definirsi un’isola del tutto selvaggia: la mano dell’uomo c’è e si vede. Basti pensare all’estrazione del tufo pregiato, attività che ha mutato i connotati dell’isola, ma non senza imprimerle un nuovo fascino. Tuttavia, l’ecosistema-Favignana continua ad essere incontaminato, con le sue acque cristalline, le scogliere a picco sul mare, le baie isolate, i fondali che pullulano di vita nascosta.

Habitat protetto: cosa fare e non fare in una riserva marina

La prima cosa da tenere a mente è che Favignana si trova nella riserva marina protetta delle isole Egadi. Balneazione e imbarcazioni a vela consentite in ogni punto dell’isola, ma ci sono dei limiti per alcune attività. Per preservare l’habitat intatto, sono vietati: pesca subacquea e a strascico, sci nautico e acqua-scooter, prelievo di organismi marini. Altre attività possono essere praticate con autorizzazione dell’Area Marina Protetta.
In tutta l’isola di Favignana è necessario richiedere l’autorizzazione per pesca sportiva, ancoraggio, ormeggio e immersioni subacquee private (autorizzazione non necessaria se si fa diving con una guida). Nella zona di Punta Faraglione, serve l’autorizzazione anche per la navigazione a motore entro i 500 metri dalla costa.
Per richiedere le autorizzazioni, rivolgersi all’ufficio dell’Area Marina Protetta isole Egadi a Favignana in piazza Europa n. 3 (aperto tutti i giorni dalle 10 alle 12, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17). Telefono: 0923921659 – Email: info@ampisoleegadi.it – Sito: www.ampisoleegadi.it
Richiesta autorizzazioni disponibile anche online a questa pagina

Mai farsi cogliere impreparati: cosa portare per andare al mare

A Favignana sono irrinunciabili: spirito di avventura, pazienza di esplorare il territorio con i ritmi che la sua morfologia impone. Per prima cosa, preparatevi a lasciare la macchina e a camminare, a percorrere a piedi tratti scoscesi e sterrati per arrivare al mare.
Le spiagge di Favignana sono rinomate per il loro ambiente incontaminato, per l’aspetto quasi primitivo e la quiete che le contraddistingue. Gran parte delle cale di Favignana non sono attrezzate. Non vi sono stabilimenti balneari, angoli ristoro, servizi di noleggio ombrelloni e sdraio e tutto ciò che siamo abituati a trovare sui litorali italiani. Questo si deve certamente al fatto che la maggior parte delle baie di Favignana sono di piccole dimensioni, talvolta situate in zone scoscese. Esistono solo due spiagge attrezzate in tutta l’isola. Perciò, prima di dirigervi verso l’incantevole mare di Favignana, assicuratevi di avere tutto l’occorrente.
Prima di tutto, cose da bere e da mangiare. Ma anche l’attrezzatura per passare la giornata accarezzati dal sole o per le attività da praticare in mare. Consigliamo di portare sempre con voi anche delle scarpette da scoglio che vi saranno utili nelle spiagge di ciottoli, per camminare sulle scogliere o sui tratti più impervi che separano l’entroterra dalle spiagge di sabbia.
Per capire qual è l’occorrente da portare in ciascuna spiaggia, vi basterà leggere le prossime pagine: le cale di Favignana per voi non avranno più segreti.

Mappa delle spiagge più belle di Favignana

Elenco e descrizione delle spiagge di Favignana attrezzate e non, divise per categoria, in base al tipo di utenza più adatto.

Spiagge di sabbia e facilmente accessibili

Spiagge di facile accesso via terra, con una morfologia adatta a qualunque tipo di visitatore, in particolare alle famiglie con bambini.

Cala Azzurra (Leggi l’approfondimento)

La più famosa di Favignana, poco distante dal faro di punta Marsala. É composta da due insenature sabbiose di piccole dimensioni, con mare cristallino a fondali che virano sulle sfumature del rosa. Difficile trovarvi un posticino comodo in alta stagione. Da qui è possibile vedere la città di Marsala e la costa occidentale della Sicilia. Non ci sono impianti balneari, ma sulla strada per scendere in spiaggia c’è un bar.

Lido Burrone

Un ampio tratto di costa sabbiosa che si getta nel mare cristallino, Lido Burrone è la spiaggia più estesa dell’isola di Favignana. É collegato con il centro di Favignana dalla strada litorale. É la spiaggia attrezzata più grande dell’isola.

Marasolo

Vicino al porticciolo di Punta Lunga, Marasolo è costituita da una sottile lingua di sabbia che si getta nel mare, incorniciata da una corona di scogli bassi e piatti, facili da attraversare e ideali per sdraiarsi a prendere il sole.

Spiagge con rocce e scogli

Tratti di costa accessibili via terra con rocce e scogli bassi, che permettono un comodo ingresso in mare. Tratti sabbiosi assenti o di dimensioni esigue.

Cala Rossa (Leggi l’approfondimento)

Teatro della prima guerra punica, qui nel 241 a.C. i romani sconfissero i cartaginesi. La baia si trova all’interno di una ex cava di tufo, attività che ha in parte modificato il paesaggio dell’isola, conferendole un fascino del tutto peculiare.
L’accesso via terra è ripido, ma praticabile. Molti preferiscono raggiungerla via mare.

Calamoni

Qui si alternano spiagge di sabbia e scogli perfettamente piatti, che non rendono il percorso impervio. É presente un piccolo impianto balneare. La morfologia di questo tratto di costa unita ai servizi e alla naturale bellezza dell’area, fanno di Calamoni una meta privilegiata per famiglie con bambini.

Cala Graziosa

Qui il paesaggio è più variegato, si alternano scogli, ciottoli e sabbia. La grande varietà morfologica rende il tratto di costa praticabile per tutti, senza fatica o attrezzature particolari. Le scogliere frastagliate si immergono nel mare formando come delle vasche. Cala Graziosa è molto comoda per la sua vicinanza al centro di Favignana. É una buona location per lo snorkeling.

Cala Rotonda

L’icona di Cala Rotonda è un arco naturale di roccia che si getta nel mare, conosciuto come Arco di Ulisse, che rende il paesaggio molto suggestivo e romantico. É una spiaggia di rocce e ciottoli consigliata anche per lo snorkeling.

Spiagge e siti per i tuffi

Spiagge nei punti più alti o rocciosi della costa di Favignana, ideali per effettuare tuffi e, talvolta, immersioni. Queste zone sono consigliate esclusivamente ai nuotatori esperti. Sconsigliate per i bambini piccoli. Alcuni di questi tratti riservano piacevoli sorprese per chi ama fare snorkeling a bassissima profondità, con boccaglio e mascherina.

Punta Faraglione

Piccole calette di sabbia e scogli scavate dai secoli nelle rocce. Per arrivarci, bisogna munirsi di pazienza: la strada che conduce a questo tratto di costa non è in buone condizioni. Ma una volta arrivati, questo ambiente si mostra adatto un po’ a tutti i bagnanti.

Cala del Pozzo (Leggi l’approfondimento)

Uno degli angoli più selvaggi e appartati di Favignana. Il bello di questo tratto di costa è che il paesaggio muta a seconda dei moti ondosi. Il mare porta a riva la sabbia e la sedimenta sopra gli scogli, per poi spogliare poco dopo queste spiagge “temporanee”. Una caratteristica affascinante, questa di Cala del Pozzo, con il mare impegnato a fare e disfare piccole aree sabbiose e a dipingerle con i resti di coralli e ricci. Da qui si ha una vista mozzafiato sull’isola di Marettimo. Oltre la sabbia e le lastre di pietra, il mare è piuttosto profondo. L’area è ben riparata dai venti e il mare è sempre un’incantevole tavola piatta. Questa spiaggia si trova nelle immediate vicinanze del Poco prima di arrivare alla spiaggia, si passa davanti al bed and breakfast Dimora Cala del Pozzo.

Punta Sottile

Le scogliere qui disegnano un paesaggio dai contorni irregolari e variegati, tra rocce piatte e lisce e profili aguzzi. Tratti distintivi: il faro e i tramonti. Si raggiunge facilmente per mezzo di una comoda strada asfaltata.

Punta Fanfalo

La lingua di terra più a sud di Favignana, dove si può provare il brivido di fare un salto di 7 metri dalla scogliera per tuffarsi nel mare. Bisogna prima controllare bene i fondali per trovare i punti più profondi, per concedersi il divertimenti dei tuffi in tutta sicurezza. La scogliera riserva anche dei tratti più intimi e privati, raggiungibili tramite gradini e appigli naturali nella roccia. Occhio a dove si mettono piedi e mani, la scogliera è verticale, a picco sul mare. Posto consigliato per lo snorkeling e per nuotatori esperti.

Scalo Cavallo

Un paradiso per i tuffi, con le sue scogliere a picco sul mare. Ma anche un paradiso per chi cerca una caletta riservata. Scalo Cavallo mette d’accordo i bagnanti avventurosi e chi, invece, cerca solo un po’ di quiete per contemplare le bellezze paesaggistiche. A connotare il paesaggio con tratti distintivi, i resti delle cave di tufo che hanno modificato la morfologia del luogo.

Lido Bue Marino

Anche qui le vecchie cave di tufo dominano il paesaggio. Questa è stata la zona di estrazione principale dell’isola, per circa due secoli. Oggi Lido Burrone rappresenta un comodo scivolo verso il mare blu, che è profondo e con forti correnti. Si presenta, però, come un luogo ideale per lo snorkeling.

Grotta Perciata

Caratterizzata da un’apertura situata proprio nel punto in cui la scogliera si getta nel mare (“perciata” significa “bucata”). L’effetto visivo è quello di un ponte naturale di pietra liscia sul mare.

Grotta Azzurra, Grotta dei sospiri, Grotta degli innamorati

Favignana è piena di grotte suggestive: un periplo in barca è irrinunciabile per visitare tutte le insenature che costellano le coste dell’isola. Queste tre sono le grotte più conosciute e apprezzate dai visitatori, ma anche oggetto di storie e leggende degli isolani. Il nome grotta Azzurra non potrebbe essere più didascalico: qui il mare assume dei toni di un azzurro di disarmante bellezza. Grotta dei sospiri viene così chiamata dai favignanesi per i suoni particolari prodotti dal vento e dalle acque mare che penetrano nella grotta. Grotta degli innamorati è costituita da due rientranze simmetriche e speculari.

Luoghi per immersioni

Grotte, isolotti e fondali che regalano emozioni inaspettate agli amanti delle immersioni in profondità. Flora, fauna, mare e rocce compongono un quadro colorato e pullulante di vita. Per le immersioni private occorre chiedere l’autorizzazione all’Amp Isole Egadi, oppure rivolgersi ai diver specializzati di Favignana per immersioni guidate.

Immersioni livello facile

Isola Galeotta

Un piccolo isolotto a sud di Favignana che si raggiunge molto facilmente in barca. Nelle acque attorno all’isola, si possono incontrare branchi di saranghe e salpe, polpi, murene e molti altri splendidi esemplari della fauna marina.

Cala Rotonda

Sotto all’Arco di Ulisse c’è molto da vedere: a 8 metri di profondità sorge un’incantevole grotta con le pareti tappezzate di parazoanthus e astroides. Oltre alla flora, vaporosa e variopinta, è possibile vedere ombrine, corvine, gnonchi e murene. La grotta è lunga circa 30 metri ed è attraversabile da un lato all’altro. L’uscita è ubicata in una pozza sulla scogliera.

Immersioni per esperti

Secca del Toro

Considerato il punto più bello di Favigana per fare immersioni, la Secca del Toro è caratterizzato da forti correnti e per questo si consiglia di avventurarsi nei suoi fondali in compagnia di un sub esperto che conosce bene l’isola. Lo spettacolo a cui si assiste lascia senza fiato: 40 metri di parete dipinte dalla flora marina, tra gorgonie gialle e rosse, parazoanthus, spirografi, gerardia savaglia. Le fessure presenti nella roccia fungono da riparo per aragoste e astici. É possibile incontrare anche i barracuda.

Scoglio Corrente

Anche in questo caso, le forti correnti sono all’ordine del giorno, come suggerisce il nome di questo tratto di Favignana. Farsi accompagnare da un diver locale è quindi d’obbligo. Ma è proprio questa caratteristica a fare di scoglio Corrente un sito molto interessante per le immersioni. Qui è facile trovare banchi di grandi pesci a caccia di cibo, donando ai sub le emozionante della vita marina vera e un po’ cruenta, tra suggestivi fasci di colore e l’adrenalinico spettacolo della lotta tra creature per la sopravvivenza.

Spiagge raggiungibili solo da mare

Per chi prenoterà un tour in barca di Favignana e per chi ha la possibilità di spostarsi con mezzi propri, il consiglio è quello di non soffermarsi esclusivamente nei tratti più famosi dell’isola, ma di andare alla scoperta di queste calette e isolotti, per conoscere Favignana fin nella sua anima più selvaggia, indomabile, dove la natura la fa da padrona e l’uomo non può fare altro che stare a guardare con profonda ammirazione. Trattandosi di località raggiungibili solo da mare, la morfologia di queste zone è particolarmente aspra, rocciosa, completamente isolata dall’entroterra. Ed è questo che rende questi siti così unici. Ecco i punti consigliati.
Cala Marticana
Isola Preveto
Cala Stornello
Scoglio Corrente
Acquadolce
Scinto Passo

Cosa c’è ancora da sapere: contatti e consigli utili su Favignana

Questa guida di Favignana è stata desiderata da chi l’isola la conosce e la vive da sempre. Siamo Ginevra e Fabio, favignanesi di nascita, isolani fieri della propria terra e, per questo, impegnati nel renderla accessibile a tutti coloro che vogliono sentirsi ospiti speciali – e non semplici turisti – dell’isola. Condividere la nostra conoscenza di Favignana pensiamo sia la via giusta per stimolare un turismo consapevole e responsabile, fatto da persone che desiderano scoprire il territorio, apprezzarlo per le sue peculiarità, e averne cura per preservarlo nello stato migliore. Dopo avervi raccontato il mare, le spiagge, la flora e la fauna dei nostri fondali, vogliamo condividere con voi un altro pezzetto del nostro mondo. Da anni, ci dedichiamo anima e corpo a Favignana coltivando il suo terreno aspro ma generoso e dando ospitalità a chi visita l’isola.

Azienda agricola Masserie Pozzo Vecchio
Per tutelare e valorizzare il terreno agricolo di Favignana, dopo anni di sogni e pianificazione, nel 2012 è nata la nostra azienda agricola biologica Masserie Pozzo Vecchio. Le terre coltivate hanno un’estensione di 32 ettari, di cui 7 adibiti a uliveto dove coltiviamo le varietà di olive tipiche del trapanese – cerasuolo, nocellara, biancolilla – da cui estraiamo un ottimo olio extra vergine di oliva fruttato e delicato. Coltiviamo anche grano per produrre farine macinate a pietra, per mantenere intatte tutte le proprietà nutritive e garantire la digeribilità. Con il grano duro siciliano delle varietà Tumminia e Bidì produciamo anche la pasta tipica di Trapani, le Busiate. Tra vecchi carrubi e olivastri, coltiviamo con la tecnica del terrazzamento viti da uva e da tavola, fichi, mandorli e nei nostri orti crescono verdure, ortaggi e frutta, erbe aromatiche. Alleviamo anche galline allo stato brado, che ci donano uova freschissime di ottima qualità. Tra le attività dell’azienda, si conta anche l’apicoltura: per preservare la biodiversità locale, abbiamo reintrodotto l’ape nera sicula, che ci regala delizioso miele millefiori. Tutti i prodotti dell’azienda agricola Masseria Pozzo Vecchio possono essere gustati e acquistati nelle due dimore adibite all’ospitalità dei turisti.

Dimora Cala del Pozzo
Restando nel tracciato dell’attività rurale di Favignana, abbiamo dato vita a Dimora Cala del Pozzo ristrutturando un antico baglio sul mare, una tipica casa di contadini risalente all’Ottocento. La struttura sorge vicino a Cala del Pozzo, un tratto di costa selvaggio che si affaccia sull’isola di Marettimo e Levanzo. La dimora, che all’esterno mantiene le fattezze degli edifici rurali, all’interno è sviluppata e arredata come un boutique hotel in cui predominano i colori naturali della terra, il bianco, complementi d’arredo di design e finiture in linea con lo stile siciliano. Tutto è in piena armonia con l’ambiente circostante.

Dimora dell’Olivastro
Nell’entroterra di Favignana, ai piedi del monte santa Caterina, tra gli antichi olivastri e i muretti a secco, sorge Dimora dell’Olivastro, incantevole struttura ricettiva orientata verso ponente. Dalle terrazze panoramiche, si gode la vista mozzafiato su Punta Sottile e l’isola di Marettimo. Fare l’aperitivo al tramonto, davanti a questo spettacolo naturale, è uno dei passatempi preferiti degli ospiti che vengono a trovarci. Una struttura inserita in un contesto rurale, anch’essa in stile boutique hotel: ogni camera, caratterizzata da un design in bilico fra tradizione e contemporaneità, dispone di un’area esterna privata, intima e carica di fascino.

A Favignana, oltre ai suoi 33 chilometri di costa, c’è molto di più. Per orientarvi verso la scoperta dell’entroterra di Favignana, proviamo a darvi qualche spunto. Condividiamo con voi i recapiti dei luoghi e dei servizi di interesse a Favignana, certo che saprete farne buon uso.

Informazioni per i turisti

Ente del turismo provincia di Trapani: Trapani 0923 545511
AMP Isole Egadi: 0923/923283
Museo Ex stabilimento Florio: 324 5631991 – 0923 925443 – 0923 808111
Casa museo Matteo Sercia 389.7957662
Centro tartarughe marine AMP Isole Egadi: 328/3155313 – 0923/921659
Giardino dell’impossibile (villa Margherita): 389 8048028

Trasporti

Siremar : Trapani 0923/540515 – 0923/27780 – Favignana 0923/921368
Ustica Lines : 0923/22200 – Napoli 081/7612565
Segesta Autolinee : Palermo 091/6167919 – 091/6169039
Aeroporto Vincenzo Florio di Trapani : 0923/842502
Aeroporto Falcone Borsellino di Palermo : 800 541880 – 091/7020111

Servizi, richieste, emergenze

Comune di Favignana : 0923/920011
Pronto Soccorso : 0923/21283
Carabinieri : 0923/921202
Vigili Urbani : 0923/921086
Guardia Costiera – Capitaneria di porto di Trapani: 0923/28900
Ufficio marittimo di Favignana : 0923/922273
Circolo Nautico: 0923/922080 – 0923.922422
Numero Blu Emergenza in mare : 1530
Poste Italiane : 0923.921209
Protezione Civile (Volontariato): 0923.921762 – 0923.921529 – 0923.921370